News

Notizie da Gruppo IFFI e dal mercato immobiliare

Risparmio energetico: l’importanza dei comportamenti

notizie risparmio energetico

Una delle cose che può incidere sul nostro risparmio energetico domestico è senza dubbio il comportamento.

Di seguito un elenco di buone abitudini quotidiane da prendere in esame al fine di ridurre il consumo di luce e gas.

1 – Quando cucini fai bene attenzione a posizionare ogni pentola su un fuoco di grandezza adeguata. Se la fiamma esce oltre il diametro della pentola, vuol dire che è troppo grande, quindi spostala su un fuoco più piccolo;
2 – Se stai sbrigando delle faccende in una stanza della casa, spegni la luce in tutte le altre. Ridurrai gli sprechi e il portafoglio ringrazierà. In più ti consigliamo di sostituire le vecchie lampadine con quelle a LED: hanno un costo iniziale più alto ma ti permettono di risparmiare fino al 70%;
3 – Accendi la lavatrice solo a pieno carico e prediligi lavaggi a basse temperature. Qualora necessitassi di acqua calda, cerca di alimentarla con acqua preriscaldata dal boiler a gas o dal pannello solare termico. Pulendo il filtro e usando i decalcificanti manterrai la lavatrice in buono stato e risparmierai fino al 30% sui consumi;
4 – Stessi accorgimenti anche per la lavastoviglie: cerca di riempirla prima di accenderla, programma lavaggi a basse temperature ed evita l’asciugatura con l’aria calda;
5 – Argomento forno: quello a gas consuma sicuramente meno di quello elettrico, ma sempre di più rispetto a quello microonde. Sintetizzando: il forno a microonde è la scelta migliore, in quanto non ha bisogno di essere preriscaldato e favorisce una cottura più veloce dei cibi. Certo, poi dipende dalle necessità di ognuno: se non puoi fare a meno del forno cerca di preriscaldarlo solo quando è strettamente necessario ed evita la funzione grill, apri lo sportello il meno possibile e sfrutta il calore immagazzinato al suo interno per ultimare la cottura dei cibi;
6 – Quando esci di casa o vai a letto non lasciare il televisore acceso, spegni sempre l’apparecchio dal tasto principale e fai lo stesso anche con videoregistratori, decoder e lettori dvd. Stesso discorso per il computer e i dispositivi ad esso connessi: perché tenere la stampante accesa se non ne hai bisogno?
7 – Ottimizza l’uso del condizionatore, meglio se di classe A e dotato di tecnologia inverter che adegua la potenza all’effettiva necessità. Posizionalo nella parte alta della parete, in modo tale da non essere esposto ai raggi solari. Per una funzione in più, scegli i condizionatori che fanno anche da pompa di calore: raffreddano l’ambiente d’estate e lo riscaldano in inverno. Questi apparecchi non possono comunque sostituire il tradizionale impianto di riscaldamento, ma assicurano prestazioni eccellenti nel caso in cui tu abbia necessità di riscaldare velocemente l’ambiente.

Inoltre un altro importante fattore a favore del risparmio energetico è stabilizzare la temperatura.

Ottimizzare i consumi riducendo al massimo gli sprechi si può, e il controllo della temperatura è un mezzo importantissimo per raggiungere questo scopo. Ecco, quindi, qualche dritta per razionalizzare il calore e il gelo nella casa e nell’uso degli elettrodomestici.

Temperatura della casa: la temperatura ideale per una casa confortevole è 18/19 gradi, ma può essere interessante sapere che abbassando che di un solo grado il termostato del riscaldamento potrai risparmiare dal 5 al 10% ogni anno. Quando accendi i termosifoni evita di coprirli con gli indumenti, mantieni le finestre chiuse (quando è possibile abbassa anche le persiane) e apri le tende, soprattutto se sono spesse e non favoriscono il passaggio del calore. Se necessario, utilizza i para spifferi alle finestre e se hai il camino, chiudi la serranda quando il tiraggio è spento. Ricorda di far eseguire ad un tecnico specializzato i controlli periodici sulla caldaia, in questo modo potrai verificarne l’efficienza.

Accensione del boiler: se utilizzi un boiler elettrico per scaldare la temperatura dell’acqua, il consiglio è quello di importare il termostato ad una temperatura non più alta di 55 gradi e di accenderlo solo qualche ora prima di usare l’acqua. Per ottimizzare il risparmio energetico valuta l’istallazione di un boiler a gas o dei pannelli solari termici.

Temperatura di frigorifero e freezer: solitamente si raccomanda di tenere il frigorifero ad una temperatura che varia da 1 a 4 gradi, ma è anche importante specificare che i frigoriferi di nuova generazione hanno degli scomparti interni dedicati alle carni o alle verdure, nei quali è possibile preimpostare una temperatura più bassa rispetto a quella diffusa nello spazio circostante. La temperatura ideale per il congelatore, invece è -18 gradi: ricorda che abbassando anche solo di un grado la temperatura i consumi aumenteranno del 5%, mentre qualora si lasciasse il battente aperto i consumi aumenterebbero vertiginosamente. Per mantenere intatta la qualità del tuo elettrodomestico, ti consigliamo di sbrinare frigorifero e freezer con regolarità, senza riporvi all’interno cibi caldi.

Risparmio energetico: l’importanza dei comportamenti articolo estrapolato da moduli.it