News

Notizie da Gruppo IFFI e dal mercato immobiliare

Trend mercato immobiliare 2018: la parabola ascendente delle transazioni

home-366927_640

Il 2018 conferma l‘andamento positivo del mercato residenziale, un trend ininterrotto dal 2014. In attesa dei dati relativi agli ultimi tre mesi dell’anno e al consunto annuale, sembra che il ciclo sia destinato a chiudersi con più di 550mila compravendite.

Negli ultimi vent’anni, secondo un’analisi dell’Ufficio Studi di Tecnocasa, il mercato immobiliare ha visto una crescita delle compravendite del 3,6%. Il trend delle compravendite ha avuto un andamento parabolico, analogo a quello dei prezzi, ma la ripresa delle transazioni, a differenza dei valori, è iniziata già dal 2014.

Tecnocasa

La ripresa delle compravendite non è paragonabile ai livelli del 2008, quando le transazioni si aggiravano intorno alle 665mila per scendere drasticamente intorno alle 400mila operazioni nel 2012, in concomitanza con la crisi finanziaria che ha colpito il nostro Paese e l’inasprimento della tassazione sulla casa. L’inversione di tendenza si verificò tra la fine del 2015 e l’inizio del 2016 grazie ai vari bonus a sostegno dell’acquisto e della ristrutturazione delle abitazioni, nonché ai mutui più favorevoli per la casa. Le compravendite raggiunsero quasi le 550mila unità nel 2017.

I primi tre trimestri del 2018

Il primo trimestre dell’anno si apre con una crescita del 4,3% rispetto allo stesso periodo del 2017mettendo a segno il dodicesimo aumento trimestrale consecutivo. Il numero di abitazioni compravendute ascende a 127.277 unità. Tra le grandi città, Napoli è il mercato più interessante, che fa registrare il suo 15º rialzo consecutivo (+11,8%).

Il tasso di crescita si mantiene stabile nel secondo trimestre, quando si realizzano 153.693mila transazioni, il 5,6% in più rispetto all’analogo periodo del 2017. La crescita più marcata interessa i comuni minori (+5,9%, contro il 5,1% dei capoluoghi di provincia). Un tasso leggermente superiore a quello registrato dall’Istat, che nel secondo trimestre registra un aumento dell’1,6% trimestrale e del 4,7% annuo.

Nelle otto principali città, si registra una crescita del 2,5% in più rispetto al trimestre precedente, meno della metà del dato nazionale e di quello relativo ai capoluoghi di provincia.

Nel terzo trimestre del 2018, lo scambio di nuove case si è attestato a 130.609 compravendite, facendo registrare una crescita del 6,7% rispetto allo scorso anno. E cosa dobbiamo aspettarci per la fine dell’anno? Il 2018 per l’Ufficio Studi di Nomisma si chiuderà con un ulteriore incremento delle compravendite (+ 5,6% per un totale di 572.752 passaggi di proprietà).

Articolo letto su :idealista.it